CNGEI sezione di Bracciano

Amare il mondo

Ci impegniamo, noi e non gli altri,
unicamente noi e non gli altri,
né chi sta in alto, né chi sta in basso,
né chi crede, né chi non crede.
Ci impegniamo:
senza pretendere che gli altri si impegnino per noi,
senza giudicare chi non si impegna,
senza accusare chi non si impegna,
senza condannare chi non si impegna,
senza cercare perché non si impegna.
Se qualche cosa sentiamo di "potere"
e lo vogliamo fermamente
è su di noi, soltanto su di noi.
Il mondo si muove se noi ci muoviamo,
si muta se noi ci facciamo nuovi,
ma imbarbarisce
se scateniamo la belva che c'è in ognuno di noi.
Ci impegniamo:
per trovare un senso alla vita,
a questa vita
una ragione
che non sia una delle tante ragioni
che bene conosciamo
e che non ci prendono il cuore.
Ci impegniamo non per riordinare il mondo,
non per rifarlo, ma per amarlo.
Bertolt Brecht

Domenica 17 dicembre, come tradizione, soci, famiglie ed amici si incontreranno per scambiarsi gli auguri di Buone Feste ed in quella occasione conviviale dedicheremo un momento del nostro tempo per impegnarci a diventare “germogli di speranza per il cambiamento”.

Pensiamo che il momento storico che stiamo vivendo ce lo impone. La decisione di cambiare deve avvenire da ciascuno perché abbiamo bisogno di luoghi liberi sia dalla mafia che dalla corruzione, ma anche dalla rassegnazione, dalla delega e dalla passività. Pensiamo alla distanza fra regole scritte e quelle applicate, al maschilismo diffuso in tutte le fasce sociali, all’utilizzo dell’informazione come macchina per controllare l’opinione pubblica prima ancora che per informarla, all'intolleranza verso i diversi ed alla paura degli immigrati. Il gattopardismo che ci troviamo di fronte ovunque rischia di non farci accorgere delle derive violente e fasciste che stanno emergendo.

Vuoi anche tu essere un germoglio di speranza per il cambiamento?